OXISTRESS

Un applied game in realtà virtuale per la divulgazione scientifica


Un gioco per comprendere lo stress ossidativo

Oxistress è un gioco narrativo con l’obiettivo di far conoscere a un pubblico non specializzato il processo biologico dello stress ossidativo e il ruolo di radicali liberi, antiossidanti e acidi grassi nel accelerarlo o limitarlo. Attraverso l’interazione, i giocatori apprendono gli effetti delle abitudini alimentari sul sistema e, in particolare sulla qualità del liquido seminale e, più in generale, sulla salute riproduttiva.

Narrazione interattiva

In Oxistress, il giocatore aiuta un gruppo di astronauti, in transito all’interno di un “campo iperconsequenziale” a fare scelte alimentari ottimali per tenere alta la loro fertilità e le aspettative di successo della missione di colonizzazione.

L’ambientazione fantascientifica fornisce uno stratagemma narrativo per isolare il sistema che si vuole spiegare e massimizzare l’agency, creando un contesto sensato per l’associazione di singole scelte di gioco (cosa mangiare) a conseguenze macroscopiche immediate (effetto sulla fertilità dell’equipaggio).

Oltre a dare indicazioni sulle scelte alimentari, il giocatore può guidare una microscopica nave-sonda all’interno dei tubuli seminiferi, osservare il comportamento e interagire con le molecole che sono state introdotte a seguito delle sue indicazioni.

Scopo del Progetto

Oxistress è un gioco sviluppato con la diretta partecipazione della Prof.ssa Giulia Collodel, del Dipartimento di Medicina Molecolare e dello Sviluppo, all’interno del laboratorio di ricerca LabVR Unisi.

Il progetto ha ottenuto una pubblicazione su Oxidative Medicine and Cellular Longevity ed è al momento in fase di validazione sperimentale.